WebSeo
Le tensioni tra USA e Cina non sembrano allentarsi, e Huawei continua a trovarsi in una posizione...
WebSeo
2020-01-23 17:45:44
WebSeo logo

Blog

Huawei è pro-USA secondo il fondatore, ma Trump non capisce (o fa finta)

Incomprensioni amorose?

Le tensioni tra USA e Cina non sembrano allentarsi, e Huawei continua a trovarsi in una posizione piuttosto scomoda, avendo dovuto rinunciare alle app di Google sui propri smartphone Android. A farsi sentire è adesso il fondatore della compagnia, Ren Zhengfei, dal World Economic Forum attualmente in corso a Davos, in Svizzera.

Zhengfei sottolinea come i manager di Huawei abbiano ricevuto una formazione da numerosi esperti americani, con investimenti sostanziali. In questo modo hanno appreso la maniera ottimale di gestire una compagnia tanto grande e in costante espansione. Il successo dell’azienda è dipeso insomma anche dagli Stati Uniti, che stanno in qualche modo esportando le loro abilità manageriali in tutto il mondo. Zhengfei invita Trump e gli americani a non ossessionarsi sul successo di Huawei, ma non nega di aspettarsi ulteriori ostilità da parte degli Stati Uniti.

Nonostante la difficile situazione con gli americani, gli smartphone Android di Huawei continuano a vendere e, soprattutto, ad essere accolti molto bene da parte della stampa specialistica. I top di gamma vantano hardware di altissimo livello, con processori prodotti internamente (la linea Kirin di Hisilicon) che non hanno molto da invidiare agli Snapdragon dell’americana Qualcomm. Huawei non dipende da nessuno in termini di hardware, ed è perfettamente in grado di produrre le componenti dei propri smartphone. 

Qualche dubbio in più riguarda il software, con quell’Harmony OS di cui si parla tanto, ma che ancora si fa attendere. Il sistema operativo della compagnia potrà scontrarsi con Android in un prossimo futuro, ma per il momento sono solo promesse e congetture. Prima di tutto, Huawei desidera crearne delle versioni leggere, pensate per l’Internet of Things e in grado di funzionare su dispositivi indossabili. La strada per realizzare un ecosistema completo e complesso come quello di Android è lunga, e costa tanto. Huawei ha certamente le risorse, ma servirà ancora tempo.

ARTICOLI CORRELATI