WebSeo
I pokémon continuano ad esplorare le possibilità offerte dai sistemi mobile e si preparano a...
WebSeo
2020-06-25 10:16:57
WebSeo logo

Blog

Annunciato Pokémon Unite, nuovo MOBA per Android, iOS e Switch

Preparate i power bank

I pokémon continuano ad esplorare le possibilità offerte dai sistemi mobile e si preparano a tornare su iOS, Android e Nintendo Switch con il nuovo Pokémon Unite. Il gioco è stato da poco annunciato nel corso dell’evento Pokémon Presents, sorprendendo un po’ tutti. Il nuovo videogame sarà infatti un MOBA, sulla falsariga dei celebri League of Legends e DOTA.

Stiamo quindi parlando di un gioco multiplayer competitivo, dove due squadre composte da 5 giocatori si scontreranno utilizzando diversi pokémon. Sceglieremo dunque un personaggio, che verrà portato nell’arena, iniziando ogni partita da livello 1. Uccidendo i pokémon selvatici che appariranno nell’ambientazione otterremo punti esperienza e potremo salire di livello. I punti esperienza ci permetteranno inoltre di far evolvere il pokémon e di apprendere nuove mosse e abilità. Dovremo scegliere quindi se potenziare il nostro pokémon nel combattimento ravvicinato o in quello dalla distanza. Ciascuna creatura potrà quindi essere giocata in più modi differenti, adattandosi alle preferenze del giocatore e alle necessità della partita.

Naturalmente Pokémon Unite richiederà una certa collaborazione tra i giocatori per prevalere sulla squadra avversaria, con attacchi coordinati e precisi. Per ribaltare le sorti dello scontro potremo utilizzare le mosse speciali chiamate appunto Unite, che potranno ad esempio infliggere sostanziali danni ad area. Ciascun pokémon avrà una mossa Unite unica, che aggiungerà spessore alla strategia delle partite.

Gli sviluppatori hanno rilasciato un video di presentazione, dove mostrano anche una partita reale a cui partecipano 10 giocatori. Questa sarà la prima incursione del franchise in un genere strategico in tempo reale.

Pokémon Unite supporterà il cross play tra i diversi sistemi operativi, Switch inclusa. Per il momento The Pokémon Company non ha comunicato una data di lancio, né quando si darà il via alla fase di rollout nei diversi mercati. Si parla però di sistema economico “free to start”, dunque diamo per certa la presenza di micro transazioni. E’ probabile che non si tratterà di semplici cosmetici, e che più contenuti risulteranno non accessibili a chi non vorrà pagare. Non si esclude inoltre la presenza di stagioni addizionali offerte a pagamento.

ARTICOLI CORRELATI